Anno Accademico: 2011-2012
:: Ricerca ::
Titolatura
Docente
Settore disciplinare
Corso di laurea
Iscrizione on line Appelli d'esame Avvisi
:: Insegnamento :: Filologia romanza
Titolatura Filologia romanza
CDS Lingue e Letterature Straniere (DM 270)
Docenti Maria Sofia Corradini
Tipo di insegnamento Corso
Codici/crediti Modulo B:387LL cfu:6
Modulo completo:090LL cfu:9
Settore scientifico - disciplinare L-FIL-LET/09 Filologia e linguistica romanza
NoteIl corso da 9 CFU è previsto per il curriculum A. Il corso da 6 CFU è previsto per i curricula B e C.
Periodo lezioniPrimo semestre
Commissione: MembriM. Sofia Corradini
R. Garcia
Commissione: SupplentiV. Tocco
Titolo - modulo A o unicoTitolo del corso: La nascita della tradizione letteraria in area romanza

Modulo A:Dal latino al romanzo
Argomento: Modulo AModulo A :
Si affronteranno le tematiche relative al passaggio dal sistema latino a quello romanzo, focalizzando l’attenzione su aspetti fondamentali di ambito linguistico e culturale e tenendo conto dei differenti approcci metodologici impiegati nel corso del tempo negli studi di romanistica.

Testi: Modulo ASi rimanda alla seguente bibliografia di riferimento (Modulo A) che è finalizzata all’approfondimento, da parte dello studente, degli argomenti trattati a lezione. Solo alcune parti, che saranno indicate di volta in volta, costituiranno materia di esame:

S. ASPERTI, Origini romanze, Roma, Viella, 2006
D’Arco S. AVALLE, Cultura e lingua francese delle origini nella ‘Passion’ di Clermont-Ferrand’, Milano-Napoli, 1962
L. LAZZERINI, Letteratura medievale in lingua d’oc, Modena, Mucchi, 2001
M.L. MENEGHETTI, Le origini, Roma-Bari, Laterza 1997 (collana ‘Storia delle letterature medievali romanze’)
L. RENZI - A. ANDREOSE, Manuale di linguistica e filologia romanza, Bologna, Il Mulino, 2006
Au. RONCAGLIA, Scheda anamnestica d'un termine chiave, in "Strumenti di Filologia romanza. Il romanzo" (ed. Meneghetti), il Mulino, 1988
A. VARVARO, Letterature romanze del medioevo, Bologna, Il Mulino, 1985
Titolo - modulo BModulo B: La nascita dei generi letterari romanzi. Elementi di critica testuale.
Argomento: Modulo BQuesto modulo sarà incentrato sull'origine e sullo sviluppo dei generi letterari romanzi (dal punto di vista degli aspetti tematici, formali e di trasmissione dei testi), nonché sulla lettura di alcuni testi romanzi delle origini, completata da nozioni di grammatica storica delle lingue relative.
Si affronteranno e descriveranno, inoltre, i momenti fondamentali su cui si basa la critica testuale.
Testi: Modulo BSi rimanda alla seguente bibliografia di riferimento (da integrarsi con quella indicata per il modulo A), ancora finalizzata all’approfondimento degli argomenti trattati a lezione. Solo alcune parti, che saranno indicate di volta in volta, costituiranno materia di esame:

R. ANTONELLI, Interpretazione e critica del testo, in Letteratura italiana. IV. L’interpretazione, Torino, Einaudi, 1985
D’Arco S. AVALLE, Principi di critica testuale, Padova, Antenore, 1978
C. DI GIROLAMO, La letteratura romanza medievale, Bologna, Il Mulino, 1994
M. MANCINI, La letteratura francese medievale, Bologna , Il Mulino, 1997
A. STUSSI, Fondamenti di critica testuale, Bologna, il Mulino, 2006
Eventuali indicazioni per non frequentantiProgramma per studenti non frequentanti.
Tenendo conto dei differenti approcci metodologici impiegati nel corso del tempo negli studi di romanistica, l’obiettivo è quello di pervenire alla conoscenza delle più antiche forme letterarie romanze, analizzate secondo un’ottica comparatistica, nonchè delle opere più rappresentative di ciascun ambito linguistico e delle problematiche e metodiche connesse al processo di edizione dei testi.

Bibliografia richiesta (per 6 cfu):

1) Il dominio romanzo e gli studi di romanistica.
Renzi: Introduzione e capp. 1-3; Varvaro (Linguistica romanza) capp. 1-4.

2) Letteratura e cultura romanza delle origini.
Varvaro (Letterature...): cap. 1; Meneghetti: capp. 1-3; Asperti: capp. 1-6; Lazzerini: cap. 1; Renzi cap.IX.

3) Una tematica a scelta fra le seguenti tratte da Meneghetti:
Le più antiche testimonianze in area iberica;
Le più antiche testimonianze in area francese;
Le più antiche testimonianze in area italiana.


4)Nozioni di critica del testo ed esempi di applicazione.
Renzi: cap. X; Stussi: Introduzione e cap. 2.

Ulteriore bibliografia richiesta per 9 cfu:

5) Una seconda tematica a scelta fra le seguenti tratte dal manuale di Meneghetti:
Le più antiche testimonianze in area iberica
Le più antiche testimonianze in area francese
Le più antiche testimonianze in area italiana


6) Approfondimenti di tematiche connesse all’edizione dei testi.
Stussi: capp. 1, 3-5, 9.


Bibliografia di riferimento:
S. ASPERTI, Origini romanze, Roma, Viella, 2006
L. LAZZERINI, Letteratura medievale in lingua d’oc, Modena, Mucchi, 2001
M.L. MENEGHETTI, Le origini, Roma-Bari, Laterza 1997 (collana ‘Storia delle letterature medievali romanze’);
L. RENZI - A. ANDREOSE, Manuale di linguistica e filologia romanza, Bologna, Il Mulino, 2006
A. STUSSI, Fondamenti di critica testuale, Bologna, il Mulino, 2006
A. VARVARO, Letterature romanze del medioevo, Bologna, Il Mulino, 1985.
A. VARVARO, Linguistica romanza, Napoli, Liguori, 2001

Ulteriore bibliografia di consultazione:
R. ANTONELLI, Interpretazione e critica del testo, in Letteratura italiana. IV. L’interpretazione, Torino, Einaudi, 1985 D’A. S. AVALLE, Principi di critica testuale, Padova, Antenore, 1978
V. BERTOLUCCI, C. ALVAR, S. ASPERTI, L’area iberica, Roma-Bari, Laterza 2006 (collana ‘Storia delle letterature medievali romanze’
C. DI GIROLAMO, La letteratura romanza medievale, Bologna, Il Mulino, 1994 M. MANCINI, La letteratura francese medievale, Bologna , Il Mulino, 1997
A. RONCAGLIA, Principi e applicazioni di critica testuale, Roma, Bulzoni, 1975
D’A. S. AVALLE, Cultura e lingua francese delle origini nella ‘Passion’ di Clermont-Ferrand’, Milano-Napoli, 1962
Propedeuticità richieste dal docenteNon è richiesta nessuna propedeuticità, ma si ritiene imprescindibile l’acquisizione delle fondamentali nozioni geografiche e storiche relative all’area europea della tarda antichità e del medioevo.
Modalità d'esameEsame finale orale, ma sono previste anche prove scritte in itinere.
Prossimi appelli Da settembre 2014 le iscrizioni si raccolgono dal portale esami di ateneo

Ultimo aggiornamento: 30/9/2011


Home Altri anni accademici Operatori Docenti
Tutte le informazioni contenute in questo sito sono a disposizione del pubblico solo per uso privato. E' espressamente vietata la riproduzione totale o parziale a fini commerciali di testi e immagini qui pubblicati.