Anno Accademico: 2011-2012
:: Ricerca ::
Titolatura
Docente
Settore disciplinare
Corso di laurea
Iscrizione on line Appelli d'esame Avvisi
:: Insegnamento :: Letteratura inglese
Titolatura Letteratura inglese
CDS Traduzione letteraria e saggistica (DM 270)
Docenti Biancamaria Rizzardi
Carla Dente
Fausto Ciompi
Roberta Ferrari
Pagina webhttp://mastertraduzione.humnet.unipi.it/
Tipo di insegnamento Corso
Codici/crediti Modulo unico:084L0 cfu:12
Settore scientifico - disciplinare L-LIN/10 Letteratura inglese
NoteL'insegnamento di Letteratura Inglese si compone di 12 CFU complessivi su due anni di corso, verbalizzabili solo alla fine del percorso.
I moduli delle prof.sse Dente e Ferrari sono condivisi su LEA.
Periodo lezioniAnnuale
Commissione: MembriRizzardi (presidente), Ciompi, Dente, Ferrari:
Commissione: SupplentiViktoria Tchernichova
Titolo - modulo A o unico Modulo Prof.ssa Rizzardi: Storie di traduzioni e traduzione di storie

Argomento: Modulo A4. Modulo Prof. Rizzardi
“Si suppone normalmente che si perda sempre qualcosa nella traduzione: io mi aggrappo, ostinatamente, alla nozione che si può anche guadagnare qualcosa” (S.Rushdie). Partendo e condividenso questa affermazione, il corso si propone di illustrare le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per affrontare la traduzione di racconti, testi teatrali e poetici di autori postcoloniali in lingua inglese e di approfondire la prospettiva dei Translation Studies che pone al centro della riflessione teorica l’aspetto culturale. Il corso solleciterà altresì una riflessione sui problemi e sui metodi della scrittura postcoloniale di lingua inglese. L’analisi stilistica e traduttologica di testi esemplari verterà sulla riflessione su tre ben noti quesiti: Cosa significa comprendere l’originale in tutta la sua complessa realtà? Cosa significa tradurre con fedeltà? Cosa significa rivedere con umiltà?


Testi: Modulo A**********************************
Modulo Prof. Rizzardi
Testi primari:
AA.VV., Il paesaggio immaginario. Poesia contemporanea in lingua inglese, Supplemento a Soglie, anno XI, n.1, aprile 2009.
L. Jeffery, Who Look in Stove/ Per chi guarda nella stufa, (trad. it R. Duranti et al.), ETS, 2010.
K. Mansfield, The Canarie (in Bliss and Other Stories, 1920)
S. Watson, Five Stories/ Cinque racconti, (trad. it. di Alfredo e Biancamaria Rizzardi), ETS, 2010.

Notevole spazio avrà, infine, il lavoro di confronto tra versioni già edite, come momento indispensabile all’acquisto di competenze critiche e analitiche, oltre che di preziosa esperienza traduttiva.

Testi secondari:
BASSO, SUSANNA, Sul tradurre. Esperienze e divagazioni militanti di lentezza, Torino, Bruno Mondadori, pp.1-11.
BARTOLONI, PAOLO, Translating from the interstices, in Susan Petrilli, Translation Translation, Amsterdam and New York, Rodopi, 2003, pp. 465-473.
BASSNETT, SUSAN, The translation turn in cultural studies, in Susan Petrilli, Translation Translation, Amsterdam and New York, Rodopi, 2003, pp. 433-449.
BENJAMIN, WALTER, Il compito del traduttore, in Siri Nergaard, La teoria della traduzione nella storia, Milano, Garzanti, 1993, pp. 221-236.
BERMAN, ANTOINE, "Translation and the trials of the foreign", in Lawrence Venuti, The translation studies reader, London; New York, Routledge, 2004, pp. 276-289.
JAKOBSON, ROMAN, On linguistic aspects of translation, in Rainer Schulte e John Biguenet , Theories of Translation, Chicago, The University of Chicago Press, 1992, pp. 144-151.
KUNDERA, MILAN, Una frase, in I testamenti traditi, Milano, Adelphi, 1994, pp. 103-124.
SCHLEIERMACHER, FRIEDRICH, On the different methods of translating, in Lawrence Venuti, The translation studies reader, London; New York, Routledge, 2004, pp. 43-63.
TCHERNICHOVA, VIKTORIA, Tradursi all’altra riva, in s. Bassi e A. Sirotti, Gli studi postcoloniali, Firenze, Le Lettere, 2010, pp.195-214.
VENUTI, LAWRENCE, The translator’s invisibility: a history of translation, London; New York, Routledge, 1995.


Titolo - modulo BMODULO PROF. CIOMPI:La traduzione della poesia
MODULO PROF. DENTE: Elizabethan Comedy: the achievements of Shakespeare and Jonson.
MODULO PROF. FERRARI: Defining a genre: the short story in English
Argomento: Modulo BARGOMENTO MODULO PROF. CIOMPI: Nel corso del modulo saranno presentate, commentate e tradotte poesie di William Shakespeare, John Donne, Percy B. Shelley, William Wordsworth, Alfred Tennyson, Robert Browning, Gerard M. Hopkins, T.S. Eliot, W.B. Yeats, Philip Larkin, Ted Hughes, Geoffrey Hill, Sylvia Plath e Seamus Heaney, confrontando peraltro fra di loro e discutendo traduzioni autorevoli dei testi medesimi.

ARGOMENTO MODULO PROF. DENTE:Within the context of Elizabethan Comedy the course will investigate themes, motifs and modes of representations codified in the Shakespearean comic universe of discourse and in those of his contemporary fellow-dramatists, with special reference to Jonson’s works, and to the subgenre of the city comedies (Venice –London). These two worlds seem to embody two different visions of the city and of human relationships in the contest of an economy in the process of a dramatic change. Among others, motifs like the use of popular and classical sources, fostered by the practice of translation, finalized to the construction of a national culture, legal and religious issues will be foregrounded.



ARGOMENTO MODULO PROF. FERRARI: The course intends to provide an introduction to the short story as a narrative form.

Testi: Modulo BTESTI D'ESAME DOTT. CIOMPI: I testi delle poesie saranno resi disponibili in fotocopia.
LETTURE RICHIESTE:
Franco Buffoni, Introduzione a La traduzione del testo poetico, Milano, Marcos y Marcos, 2004. [disponibile in fotocopia]
Susan Bassnett-McGuire, La traduzione: teorie e pratica, Milano, Bompiani, 1993.
Francesco Laurenti, “È traducibile la bellezza se è 'cangiante'?: G. M. Hopkins in Italia attraverso Pied Beauty" tradotto da Eugenio Montale e Beppe Fenoglio”, Rivista di letteratura italiana, XXVIII, 3, 2010, pp. 125-136. [disponibile in fotocopia]


TESTI D'ESAME PROF. DENTE:Primari Texts:
1.Ben Jonson, Volpone, ed by Robert Watson, New Mermaids, 2003
2. W. Shakespeare, The Merchant of Venice; .
3. W. Shakespeare, The Comedy of Errors.
Students are advised to read editions with adequate critical introductions. Those in the Arden Shakespeare, Oxford Classics or Cambridge Shakespeare collections are recommended.

Secondary Texts:
1. Davide del Bello e A. Marzola, Shakespeare and the Power of Difference, Roma Aracne 2001.
2. The Cambridge Companion to Ben Jonson, CUP 2001
3. S. Bassi e L Tosi (eds). Visions of Venice in Shakespeare, Farnham, Ashgate 2011
A small group of essays on the theory of translation in the Renaissance will be provided during classwork.


TESTI D'ESAME PROF. FERRARI:
a/ Primary sources
E.A.Poe, Ligeia, in Selected Tales, O.U.P.
Virginia Woolf, Kew Gardens, any edition.
J. Joyce, Araby, in Dubliners, any edition.
Frank O’Connor, The Bridal Night, any edition.
Critical readings:
b/ Secondary sources
E.A.Poe, The Philosophy of Composition (1846) in The Viking Portable E.A.Poe¸The Viking Press 1951.
The following essays in Charles May (ed.), Short Story Theories, Ohio U.P.: E.A.Poe, Review of Twice-Told Tales, pp.45-51; B.Matthews, The Philosophy of the Short Story, pp. 52-59; J.C.Lawrence, A Theory of the Short Story, pp. 60-71; H.E.Bates, The Modern Short Story: Retrospect, pp. 72-79; F. O’Connor, The Lonely Voice, pp. 83-93; T.Stroud, A Critical Approach to the Short Story, pp. 116-130; N. Friedman, What Makes a Short Story Short?, pp. 131-146.
Graham Good, “Notes on the Novella”, in Charles May (ed.), New Short Story Theories.
H.Bonheim, The Narrative Modes. Techniques of the Short Story, Brewer, Cambridge 1982 (capitoli VI-VII-VIII, pp. 91-164).

Eventuali indicazioni per non frequentanti************************
Prof. Rizzardi: Il corso prevede la partecipazione attiva degli studenti. Coloro che non possono frequentarlo sono pregati di contattare direttamente il docente all’inizio delle lezioni per valutare un programma alternativo.
*************************
Prof. Ferrari: Students who cannot attend classes must read and comment on all the primary and secondary sources quoted above


Prof. DENTE:Students who couldn’t attend classes are requested to agree upon an additional program with the lecturer
Propedeuticità richieste dal docente**************
Modulo Prof. Rizzardi: Prima dell’inizio del corso si consiglia la lettura dei saggi di Basso, Berman, Jakobson, Kundera, Schleiermacher, Tchernichova.


Modalità d'esame Modulo prof. RIZZARDI: Il corso, inteso anche come laboratorio di traduzione letteraria, richiede la partecipazione attiva degli studenti. Sono previste prove (scritte e orali) in itinere e un colloquio finale inteso a discutere e valutare le scelte traduttive del candidato (in relazione alle prove svolte in itinere), nonché a verificare le competenze acquisite sui testi dedicati alla problematica della traduzione
Modulo prof. FERRARI: Students will be invited to take active part in the class and to write a paper in English on one of the topics of the course. Students who cannot attend classes regularly will necessarily take an oral exam.

Modulo Prof. DENTE:Students who couldn’t attend classes are requested to agree upon an additional program with the lecturer
Verifica: The competence acquired by the students will be verified through an oral interview.


Prossimi appelli Da settembre 2014 le iscrizioni si raccolgono dal portale esami di ateneo

Ultimo aggiornamento: 27/9/2011


Home Altri anni accademici Operatori Docenti
Tutte le informazioni contenute in questo sito sono a disposizione del pubblico solo per uso privato. E' espressamente vietata la riproduzione totale o parziale a fini commerciali di testi e immagini qui pubblicati.