Anno Accademico: 2014-2015
:: Ricerca ::
Titolatura
Docente
Settore disciplinare
Corso di laurea
Iscrizione on line Appelli d'esame Avvisi
:: Insegnamento :: Letteratura Inglese
Titolatura Letteratura Inglese
CDS Traduzione letteraria e saggistica (DM 270)
Docenti Biancamaria Rizzardi
Viktoria Tchernichova
Tipo di insegnamento Corso/Laboratorio
Codici/crediti Modulo unico:084L0 cfu:12
Settore scientifico - disciplinare L-LIN/10 Letteratura inglese
NoteL'insegnamento di Letteratura inglese si compone di 12 CFU complessivi su due anni di corso, verbalizzabili alla fine del percorso.
Il modulo A (6 CFU), dedicato agli studenti del I anno, si terrà nel secondo semestre; il modulo B (6 CFU), dedicato agli studenti del II anno, si terrà nel primo semestre. Entrambi i moduli prevedono un laboratorio di traduzione.
Periodo lezioniAnnuale
OrarioSecondo semestre del corso di laurea in Traduzione letteraria e saggistica (DM 270)
Commissione: MembriBiancamaria Rizzardi
Fausto Ciompi
Commissione: SupplentiViktoria Tchernichova
Titolo - modulo A o unicoTradurre la letteratura contemporanea di lingua inglese: teorie e pratiche
(Studenti del I anno)
Argomento: Modulo ALa prima parte del corso (3 CFU) si propone di illustrare brevemente le conoscenze teoriche necessarie per leggere e tradurre testi di autori di lingua inglese del Novecento e approfondirà la prospettiva dei Translation Studies che pone al centro della riflessione teorica l’ibridismo linguistico e l'aspetto culturale. Questa parte del corso consentirà agli studenti di riflettere sui principali problemi insiti nel tradurre testi contemporanei e sui vari metodi cui può ricorrere il giovane traduttore.

Nella seconda parte (3 CFU, da definirsi al momento dell'attribuzione ufficiale del contratto integrativo), si affronteranno questioni di stampo stilistico e problemi specifici riguardanti l’analisi e la traduzione di alcuni testi esemplari di lingua inglese, in cui il linguaggio si configura come dominante testuale sia dal punto di vista prettamente stilistico, che tematico e metanarrativo.
Testi: Modulo ATESTI PRIMARI:
Oltre ad una scelta antologica che verrà indicata dalla docente durante le prime lezioni, gli studenti dovranno leggere:
Peter Carey, Jack Maggs, New York, Alfred A. Knopf, 1998.
Jean Rhys, Wide Sargasso Sea (1966), Harmondsworth, Penguin, 2001.

TESTI SECONDARI:
Antoine Berman, La prova dell’estraneo, Macerata, Quodlibet, 1997, pp. 181-200, 221-244.
Antoine Berman, La traduzione e la lettera o l’albergo nella lontananza, Macerata, Quodlibet, 2003, pp. 25-64.
Simona Bertacco, (edited by), Language and Translation in Postcolonial Literatures: Multilingual Contexts, Translational Texts, Routledge, 2014,(pagine da selezionare)
Alberto Casadei, Poetiche della creatività. Letteratura e scienze della mente, Torino, Bruno Mondadori, pp. 1-64.
Franca Cavagnoli, La voce del testo, Milano, Feltrinelli, 2012.
Edwin Gentzler, Contemporary Translation Theories, Clevedon, Multilingual Matters, 2001, pp. 176-203.
Samia, Mehrez, “Translation and the Postcolonial Experience”, in Lawrence Venuti, Rethinking Translation, London, Routledge, 1992, pp. 120-138.
Gayatri Chakravorty Spivak, “The Politics of Translation”, in Outside in the Teaching Machine, London and New York, Routledge, 1993.
Annarita Taronna, Translationscapes, Bari, Progedit, 2009, pp. 24-42, 141-165. pp.1-11.

N.B. È vivamente consigliata la lettura dei testi primari prima dell’inizio delle lezioni.
Titolo - modulo B"Gained in Translation": il testo ricreato
(Studenti del II anno)
Argomento: Modulo B“Si suppone normalmente che si perda sempre qualcosa nella traduzione: io mi aggrappo, ostinatamente, alla nozione che si può anche guadagnare qualcosa” (S.Rushdie). Partendo e condividendo questa affermazione, il corso si propone di illustrare le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per affrontare la traduzione di racconti, testi teatrali e poetici di autori postcoloniali in lingua inglese e di approfondire la prospettiva dei Translation Studies che pone al centro della riflessione teorica l’aspetto culturale.
Il corso solleciterà altresì una riflessione sui problemi e sui metodi della scrittura postcoloniale di lingua inglese. L’analisi stilistica e traduttologica di testi esemplari verterà sulla riflessione su tre ben noti quesiti: Cosa significa comprendere l’originale in tutta la sua complessa realtà? Cosa significa tradurre con fedeltà? Cosa significa rivedere con umiltà?
Testi: Modulo BTESTI PRIMARI:
Oltre ad una scelta antologica che verrà indicata dalla docente durante le prime lezioni, gli studenti dovranno leggere:

AA.VV., Canto un mondo libero - Poesia-canzone per la libertà, a cura di M. Fazzini, ETS, 2012
Peter Carey, Jack Maggs, New York, Alfred A. Knopf, 1998.
VS. Naipaul, Half a Life, London, Picador, 2000
Lawrence Jeffery, Per chi guarda nella stufa, 2010
Sheila Watson,"Antigone", Five Stories/ Cinque racconti, ETS, Pisa 2010
Katherine Mansfield, "The Canary", The Dove's Nest and other Stories (1923), q.e.

TESTI SECONDARI:

BARTOLONI, PAOLO, Translating from the interstices, in Susan Petrilli, Translation Translation, Amsterdam and New York, Rodopi, 2003, pp. 465-473.
BASSNETT, SUSAN, The translation turn in cultural studies, in Susan Petrilli, Translation Translation, Amsterdam and New York, Rodopi, 2003, pp. 433-449.
BENJAMIN, WALTER, Il compito del traduttore, in Siri Nergaard, La teoria della traduzione nella storia, Milano, Garzanti, 1993, pp. 221-236.
BERMAN, ANTOINE, "Translation and the trials of the foreign", in Lawrence Venuti, The translation studies reader, London; New York, Routledge, 2004, pp. 276-289.
Simona Bertacco,(edited by), Language and Translation in Postcolonial Literatures: Multilingual Contexts, Translational Texts, Routledge, 2014,(pagine da selezionare)
JAKOBSON, ROMAN, On linguistic aspects of translation, in Rainer Schulte e John Biguenet , Theories of Translation, Chicago, The University of Chicago Press, 1992, pp. 144-151.
KUNDERA, MILAN, Una frase, in I testamenti traditi, Milano, Adelphi, 1994, pp. 103-124.
SCHLEIERMACHER, FRIEDRICH, On the different methods of translating, in Lawrence Venuti, The translation studies reader, London; New York, Routledge, 2004, pp. 43-63.
VENUTI, LAWRENCE, The translator’s invisibility: a history of translation, London; New York, Routledge, 1995. (Pagine da selezionare)

N.B.È vivamente consigliata la lettura dei testi primari prima dell’inizio delle lezioni.




Bibliografia di riferimentoBIBLIOGRAFIA CRITICA DI RIFERIMENTO:



Ulteriori indicazioni bibliografiche potranno essere fornite nel corso delle lezioni.
Eventuali indicazioni per non frequentantiIl corso è di impianto laboratoriale e prevede pertanto la partecipazione attiva degli studenti. Eventuali studenti non frequentanti saranno tenuti allo studio in autonomia di tutto il materiale indicato in programma (testi primari, bibliografia critica e strumenti teorici e metodologici); dovranno inoltre contattare la docente per concordare un lavoro di traduzione da svolgere in autonomia.
Modalità d'esamePer gli studenti frequentanti la verifica dei risultati comprenderà:

PER GLI STUDENTI DEL PRIMO ANNO (MODULO A):
a) un colloquio finale inteso a discutere e valutare le scelte traduttive del candidato; b) la valutazione della partecipazione al lavoro collettivo e di eventuali lavori svolti in itinere.
Gli studenti non frequentanti sosterranno un colloquio orale che verterà sul materiale indicato in programma (testi primari, bibliografia critica e strumenti teorici e metodologici) e sulla discussione di una traduzione condotta in autonomia su un testo preventivamente concordato con la docente.
Gli studenti devono portare i testi primari in sede di esame.


PER GLI STUDENTI DEL SECONDO ANNO (MODULO B):
1. Una prova di traduzione che si terrà il 29 maggio (primo appello) e il 26 giugno (secondo appello). Gli studenti possono presentarsi solo a una delle due date. E' consentito l'uso dei dizionari e l'accesso a internet.
2. Sempre in sede della prova scritta allo studente verrà chiesto di rispondere a 3 domande aperte (tempo a disposizione: un'ora) che riguarderanno i testi secondari in programma.
3. Un colloquio orale in cui verrà consegnata e discussa la suddetta traduzione e valutata la lettura dei testi primari.

Prossimi appelli Da settembre 2014 le iscrizioni si raccolgono dal portale esami di ateneo

Ultimo aggiornamento: 14/5/2015


Home Altri anni accademici Operatori Docenti
Tutte le informazioni contenute in questo sito sono a disposizione del pubblico solo per uso privato. E' espressamente vietata la riproduzione totale o parziale a fini commerciali di testi e immagini qui pubblicati.