Anno Accademico: 2014-2015
:: Ricerca ::
Titolatura
Docente
Settore disciplinare
Corso di laurea
Iscrizione on line Appelli d'esame Avvisi
:: Insegnamento :: Letteratura inglese
Titolatura Letteratura inglese
CDS Letterature e filologie europee - Magistrale (DM 270)
Docenti
Nicoletta Caputo
Tipo di insegnamento Corso
Codici/crediti Modulo A: cfu:6
Modulo B: cfu:6
Modulo completo:634LL cfu:12
Settore scientifico - disciplinare L-LIN/10 Letteratura inglese
Periodo lezioniAnnuale
OrarioSecondo semestre del corso di laurea in Letterature e filologie europee - Magistrale (DM 270)
Commissione: MembriPresidente: M. Bardotti
Secondo membro: N. Caputo
Commissione: SupplentiMembri supplenti:
C. Dente
R. Ferrari
Titolo - modulo A o unicoIL PROGRAMMA DI QUESTO INSEGNAMENTO COMPRENDE TRE PARTI DISTINTE:

1. Modulo A, I semestre, 9 CFU, Prof.ssa M. Bardotti.
2. Modulo B, II semestre, 3 CFU, Dott.ssa N. Caputo.
3. Parte istituzionale e letture obbligatorie: a cura dello studente all’interno delle attività autonome previste dai crediti relativi

1. MODULO A: Prof.ssa M. Bardotti

Titolo del corso: "Fra Vittorianesimo e Modernismo: aspetti della poesia di R. Browning e T.S. Eliot"
Argomento: Modulo AArgomento del corso:
Il ciclo di lezioni si propone di mettere in luce le caratteristiche dei codici estetici e poetici nel secondo Ottocento e nel primo Novecento e la loro evoluzione. Si commenteranno in prima istanza gli aspetti caratterizzanti e innovativi della poesia di Robert Browning, attraverso la lettura e l’analisi di testi significativi. Si illustrerà quindi, tramite l’analisi e la discussione di testi poetici e saggistici tra i più rappresentativi di T.S. Eliot, il valore innovativo e centrale della poesia e della poetica eliotiane nel contesto culturale inglese e all’interno del più vasto ambito epistemico modernista.

Testi: Modulo ATesti primari:
R. Browning, "Poems – Poesie", Traduzione e Introduzione e a cura di Angelo Righetti, Milano,
Mursia, 1990
T. S. Eliot, "Collected Poems 1909-1962", London, Faber and Faber.
T.S. Eliot, "The Sacred Wood", London and New York, Methuen.

Testi secondari:
- W.E. Houghton, G.R. Stange, “Alienazione e funzione pubblica nel poeta vittoriano”, in "Il Vittorianesimo", a cura di F. Marucci, Bologna, Il Mulino, pp. 275-283.
- P. Drew, "The Poetry of Browning: A Critical Introduction", Methuen, London, 1970, Part One, Chap, 1, 2.
- A Righetti, "Il ritratto, l’epitaffio, il clavicordo. Analisi di tre monologhi drammatici di Robert Browning", Verona, Libreria Universitaria Ed., 1981
- M. Pagnini, “Difficoltà e oscurità del linguaggio del modernismo”, in "Storia della civiltà letteraria inglese", Torino, UTET, 1996, Vol. III, pp. 24-41.
- D. Calimani, "T.S. Eliot. Le geometrie del disordine", Napoli, Liguori Editore, 1998.
- M. Bardotti, “Un cammino difficile: ‘Journey of the Magi’ di T.S. Eliot”, in Strumenti Critici, n.s., n. 90, maggio 1999, pp. 281-309S.
- C. Segre, "Avviamento all’analisi del testo letterario", Torino, Einaudi, 1985 (Parte prima).
- M.P. Ellero, "Introduzione alla retorica", Milano, Sansoni Editore, 1997

Note: Altre letture potranno essere indicate nel corso delle lezioni.

Titolo - modulo B2. MODULO B: Dott.ssa N. Caputo

Titolo del corso:“‘A powerful theatre’: la performatività dell’interludio Tudor”

Argomento: Modulo BArgomento del corso:
L’interludio Tudor trae la sua forza dal rapporto privilegiato che intrattiene tanto con il suo pubblico quanto con i centri del potere. Il corso guarderà alla produzione drammatica degli anni cruciali per la Riforma inglese e, in particolare, si concentrerà sulla sua performatività, cioè sulla sua capacità di persuasione e di stimolo all’azione in ambito politico-religioso. I testi che verranno presi in esame appartengono a fasi diverse del regno di Henry VIII (The Pardoner and the Frere e King Johan) e al regno di Mary Tudor (Respublica). In essi, si seguiranno gli intrecci di interessi diversi e i percorsi, talvolta conflittuali, dell’ideologia.
Testi: Modulo BTesti primari:
- John Bale, "King Johan", in Peter Happ, "The Complete Plays of John Bale", vol. I. Cambridge: D.S. Brewer, 1985.
- John Heywood, "The Pardoner and the Frere", in Richard Axton and Peter Happé, eds. "The Plays of John Heywood". Cambridge: D.S. Brewer, 1991.
- Nicholas Udall, "Respublica", in W.W. Greg, ed. Respublic, "An interlude for Christmas 1553 attributed to Nicholas Udall". London: Early English Text Society, 1952 (rpt. Boydell & Brewer, 1970).

Testi secondari:
- Nicoletta Caputo, " ‘Playing with Power’: gli interludi Tudor e i percorsi della Riforma". Napoli: Liguori, 1998.
- Thomas W. Craik, "The Tudor Interlude". Leicester: Leicester University Press, 1958.

Note: Altre letture potranno essere indicate nel corso delle lezioni.



3. PARTE ISTITUZIONALE E LETTURE OBBLIGATORIE: a cura dello studente.

Agli studenti è richiesta una buona conoscenza della Storia della letteratura inglese dalle origini ai giorni nostri in prospettiva diacronica. Gli studenti devono sapere identificare i paradigmi letterari delle diverse epoche e definire le caratteristiche estetiche e i contesti culturali degli autori.

Si consiglia il seguente manuale:
- A. Sanders, "The Short Oxford History of English Literature", Oxford, Clarendon Press, 1996 (Trad. it.: "Storia della letterature inglese", a cura di A. Anzi, Milano, Mondadori, 2001).

E’ inoltre obbligatoria la letture in lingua originale dei seguenti testi primari:
Poesia:
- W. Shakespeare, "The Sonnets", 18, 30, 129, 130 *
- J. Donne "Holy Sonnets", V, VI, X, XIV *
- S. T. Coleridge, "Kubla Khan" *
- A.Tennyson, "Ulysses" *
- W. B. Yeats, "Sailing to Byzantium" *

Prosa:
- L. Sterne, "Tristram Shandy", qualsiasi edizione
- W.M. Thackeray, "Vanity Fair", qualsiasi edizione
- J. Conrad, "Heart of Darkness", * qualsiasi edizione
- J. Joyce, "Ulysses", Episodi I, II, III, IV, IX, qualsiasi edizione (si veda anche la traduzione italiana di E. Terrinoni, Newton Compton, 2012.)
- J. Fowles, "The French Lieutenant’s Woman", qualsiasi edizione

Teatro:
- W. Shakespeare, "Othello", qualsiasi edizione
- W. Congreve, "The Way of the World", qualsiasi edizione
- H. Pinter, "The Dumb Waiter", * qualsiasi edizione

N.B. I testi contrassegnati con un asterisco (*) sono contenuti in "The Arnold Anthology of British and Irish Literature in English", R. Clark, T. Healy (eds.), London, Arnold, 1997

Testi critici obbigatori:
- A. Serpieri, "Othello. L’eros negato", Liguori, Napoli, 2003
- M.Pagnini, "Semiosi", Bologna, Il Mulino, Capp. I, II, XII
- A. Marucci, a cura di, "Il Vittorianesimo", Bologna, Il Mulino, Capp. II, V, VI
- J.M. Rabaté, “I testi nel tempo: il modernismo”, in F. Marenco (a cura di), "Storia della civiltà letteraria inglese", Torino, UTET, 1996, Vol. III, pp. 3-23.
- C. Segre, "Avviamento all’analisi del testo letterario", Torino, Einaudi, 1985 (Parte prima e Parte seconda)


Eventuali indicazioni per non frequentantiPOGRAMMA PER NON FREQUENTANTI:

MODULO A: Gli studenti dovranno concordare alcune letture aggiuntive con il docente.

MODULO B: Gli studenti dovranno concordare alcune letture aggiuntive con il docente.
Propedeuticità richieste dal docenteNessuna
Modalità d'esameVERIFICA MODULO A: La verifica delle attività svolte sarà sotto forma di colloquio orale.

VERIFICA MODULO B: La verifica delle attività svolte sarà sotto forma di colloquio orale.



VERIFICA PARTE ISTITUZIONALE E LETTURE OBBLIGATORIE: la verifica della parte finale sarà in forma di esame orale, da sostenersi dopo che lo studente avrà superato le prove relative ai Moduli A e B.
Insegnamento mutuato, per il programma vedi:Letteratura inglese 2
Prossimi appelli Da settembre 2014 le iscrizioni si raccolgono dal portale esami di ateneo

Ultimo aggiornamento: 24/9/2014


Home Altri anni accademici Operatori Docenti
Tutte le informazioni contenute in questo sito sono a disposizione del pubblico solo per uso privato. E' espressamente vietata la riproduzione totale o parziale a fini commerciali di testi e immagini qui pubblicati.